via Rialto 5, 36063 Marostica VI
+39 0424 72 830

RONALD vs RICHARD

Ronald James Read: filantropo americano, investitore, addetto alle pulizie e impiegato in una stazione di rifornimento.

Nato nel Vermont rurale nel 1921, ed è stato il primo membro della famiglia a completare le scuole superiori.

Read ha aggiustato auto per 25 anni alla stazione di servizio e in seguito ha pulito i pavimenti ai grandi magazzini JCPenney per altri 17 anni. Ha comprato casa a 38 anni ed ha sempre vissuto lì.

Read è morto nel 2014 a 92 anni ed è in questa occasione che l’umile addetto è assurto alle cronache internazionali. Nel testamento Read ha lasciato 2 milioni di dollari ai nipoti e altri 6 milioni di dollari all’ospedale e alla biblioteca locali.

Read aveva risparmiato quel poco che poteva e lo aveva investito in azioni blue chip.

Richard Fuscone istruito ad Harvard, MBA, dirigente presso Merrill Lynch, Fuscone ebbe una carriera in finanza talmente brillante da ritirarsi dal lavoro a 40 anni per dedicarsi alla filantropia.

Nei primi anni 2000 Fuscone si indebitò pesantemente per ampliare la sua villa da 1.700 mq a Greenwich nel Connecticut che aveva 11 bagni, due ascensori, due piscine, sette garage e costava più di 90.000 $ al mese di mantenimento.

Poi arrivò la crisi del 2008: alto indebitamento e attività illiquide lo mandarono in bancarotta. Prima fu pignorata la casa di Palm Beach, Florida, e nel 2014 fu il turno della villa di Greenwich, venduta all’asta.

La lezione qui non è che bisogna comportarsi più come Ronald che come Richard. La cosa affascinante di queste storie è che capitano solo nel mondo
della finanza: solo in questo mondo possono coesistere.

Perché? Leggi tutto l'articolo scaricando sotto il PDF qui di seguito.

...

Clicca QUI per leggere la versione integrale dell'articolo (versione PDF).